Differenza di Quadrati - Seconda parte

L'identità permette di svolgere a mente, senza la calcolatrice o calcoli in colonna, delle moltiplicazioni. Ad esempio,

1

Calcola a mente i seguenti prodotti applicando la regola

Scrivi le risposte nello spazio sottostante. Per le potenze puoi usare ^. Esempio 5^2=25. Oppure cliccando sul simbolo fx hai a disposizione un editor per le formule

2. Non aver paura dei numeri grandi

Quanto vale

Seleziona una o più risposte corrette
  • A
  • B
  • C
  • D
  • E
  • F

Riporta nello spazio sottostante il ragionamento che hai fatto per rispondere alla domanda precedente.

3.

Svolgi la seguente espressione letterale:

4. Riflettere su quanto fatto

Osserva l'espressione della Domanda 3. Dopo averla osservata, confermi la risposta data alla Domanda 2? Questa espressione ti può essere d'aiuto se hai avuto delle difficoltà a rispondere alla Domanda 2?

Finora abbiamo utilizzato l'identità per svolgere velocemente il prodotto a primo membro. Può essere utile applicare questa identità per trasformare la differenza di quadrati in prodotto. Ad esempio,
  • l'espressione può essere trasformata così:
  • :
  • l'espressione può essere trasformata così

5.

Dopo aver guardato i due esempi precedenti, trasforma in prodotto l'espressione

6. Domanda stile INVALSI

Nel seguente foglio elettronico, completa le colonne C, D, E. La colonna C contiene i quadrati dei numeri della colonna A La colonna D contiene i quadrati dei numeri della colonna B La colonna E contiene la differenza tra i numeri della D e quelli della C Che cosa osservi?

Carlo afferma che la differenza tra il quadrato di un numero e il quadrato del numero precedente è sempre un numero dispari. Carlo ha ragione? Spiega perché.